Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

LE BUGIE DI BERLUSCONI SU IMMIGRATI E CLANDESTINI

Bengasi, 30 agosto 2008: Silvio Berlusconi aveva solennemente  firmato con Gheddafi il trattato di «amicizia, partenariato e cooperazione» tra Italia e Libia. Queste le testuali parole del nano di Arcore: "Grazie al trattato siglato oggi, l'Italia potrà vedere ridotto il numero dei clandestini che giungono sulle nostre coste e disporre anche di maggiori quantità di gas e di petrolio libico, che è della migliore qualità". Insomma, Silvio Berlusconi, come promesso durante la campagna elettorale, avrebbe definitivamente sconfitto la piaga dell'immigrazione clandestina. Anche Umberto Bossi affermava: "Va bene l’accordo con la Libia perché la Libia fermerà gli immigrati clandestini invece di mandarli qui". Lampedusa, 28 dicembre 2008: Non si arrestano gli sbarchi di migranti a Lampedusa. Da questa mattina sono state soccorse 57 persone nel canale di Sicilia, due barconi con circa 560 persone a bordo e altri 330 sono stati segnalati a Linosa. Ieri, una settantina di extracomunitari sono stati trasferiti a Crotone, ma la situazione nel centro di prima accoglienza dell'isola è drammatica: negli ultimi giorni sono arrivati circa 1.700 immigrati. E un altro barcone è stato segnalato a 100 miglia a sud di Lampedusa. Siamo a più del doppio degli sbarchi rispetto all'anno precedente e ci si avvia verso la fine dell'anno a cifre assolutamente senza precedenti. Qualcosa non va. Non va nelle politiche berlusconiane e a chi gli da il voto.

Pubblicato il 28/12/2008 alle 21.27 nella rubrica Politica Estera.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web