Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

MANIFESTAZIONE ITALIA DEI VALORI CONTRO IL LODO ALFANO

Anche questa volta non potevo mancare: dopo quella di luglio contro il governo Berlusconi, ho partecipato con forte carica emotiva alla manifestazione dell'Italia dei valori contro il Lodo Alfano. Motivazioni? Presto dette: una volta tutti i cittadini erano uguali davanti alla legge, ma oggi in Italia non è più cosi. Dopo il Lodo Alfano la legge è uguale per tutti i cittadini meno quattro. Il Presidente del Consiglio, il Presidente della Repubblica, il Presidente della Camera e il Presidente del Senato, godono ora di una impunità cosi vasta che, anche se fossero colti sul fatto mentre commettono un reato gravissimo come un omicidio, non solo non potrebbero essere condannati, ma neppure si potrebbe iniziare il processo. Questo scandalo è divenuto realtà perchè Silvio Berlusconi doveva bloccare i processi nei quali era imputato. Per farlo ha imposto l'approvazione di una legge "salvapremier" che è la madre di tutte le leggi ad personam. Berlusconi per garantirsi l'impunità ha violato il principio fondamentale di uguglianza che è alla base di tutte le democrazie. Certo, lo so che lo sapete: l'Italia non è più una democrazia, da anni ormai (dal 1994, tanto per intenderci, da quando Truffolo è sceso in campo per difendere i suoi interessi e per non andare in galera). Un parlamento fatto di nominati e non di eletti si è piegato alla volontà del Capo-gregge approvando la legge in pochi giorni. Per fortuna c'è ancora una possibilità di dire no alla più grande ingiustizia della storia d'Italia. Lo possiamo fare attraverso il referendum che può cancellare la legge vergogna. A partire dall'11ottobre, infatti, per tre mesi in tutte le piazze d'Italia si raccoglieranno le firme per il Referendum abrogativo del Lodo Alfano. Solo chi ha qualcosa da nascondere non vuole farsi processare e giudicare e solo nelle dittature alcuni cittadini sono più uguali degli altri. Comunque, in questa fantastica giornata romana, sono state raccolte più di 30mila firme. Vi lascio al video con foto realizzate dal sottoscritto (con un Di Pietro calorosamente abbracciato dalla folla) e mando anche un caloroso abbraccio a tutti i manifestanti dell'altra manifestazione, quella della sinistra, a cui ero vicino con la mente e con il cuore. Firma e Fermali. Firma per salvare la democrazia. Firma per l'Italia e per i veri italiani. Ora e sempre Resistenza.

Pubblicato il 13/10/2008 alle 11.34 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web