Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

ERA LA SOLITA DEMAGOGIA BERLUSCONIANA

Prendiamoci le nostre colpe: non siamo risuciti a far capire agli italiani, durante la campagna elettorale, che tutte le promesse di Berlusconi costituivano soltanto la solita demagogia "pecoreccia". Hanno denigrato il risanamento economico del governo Prodi: è notizia di oggi che è stata chiusa ufficialmente da parte dell’Ue la procedura d’infrazione per deficit eccessivo aperta nei confronti dell'Italia nel 2005 (quando c'era Tremonti); nel 2007, si legge nella decisione del Consiglio Ecofin, il rapporto deficit-Pil è sceso sotto il tetto del 3% "in maniera credibile e sostenibile». L’Ecofin prende atto di come il rapporto tra deficit e Pil in Italia «è aumentato al 4,2% nel 2005, prima di scendere al 3,4% nel 2006 e all'1,9% nel 2007, con un aggiustamento del bilancio del 3% del Pil nel periodo 2006-2007, ben al di là degli sforzi raccomandati dal Consiglio». Dovevamo fare capire agli italiani l'importanza di questo successo economico, "scontrarci" a viso aperto contro i media berlusconiani, autori di un vero e proprio lavaggio del cervello ai danni di milioni di italiani.  Non ci rimane che ringraziare di vero cuore il lavoro svolto dal ex-premier Prodi. Hanno fatto della lotta ai clandestini il loro punto di forza: li bombarderemo, li manderemo nei loro paesi, bruceremo le loro abitazioni e faremo della clandestinità un reato: niente di tutto questo, purtroppo, cari miei amici pecorones. Il vostro Berlusconi vi ha preso in giro per la milionesima volta, affermando testualmente: «Personalmente penso che non si può perseguire qualcuno per la permanenza non regolare nel nostro paese condannandolo con una pena, ma questa può essere una aggravante se commette un reato». Insomma, niente reato di clandestinità, tanto la campagna elettorale è ormai finita. Mi raccomando, non ditelo ai leghisti. Altra questione: Tremonti vuole creare una tassa per i petrolieri. Ma lo capisce anche un bambino (con tutto il rispetto per il bambino) che in questo modo ci sarà un'ulteriore rialzo dei prezzi dei carburanti; taglia le accise, altro che tassa sui petrolieri. Potrei parlare del caso Alitalia: ma questa cordata che da marzo era già costituita, dove sta? Questo ritardo a cosa è dovuto? E per quano riguarda la famosa "Tassa rete4"? E perchè alla festa della Repubblica italiana del 2 giugno non era presente nessun leghista? Italiani, sveglia!!!

Pubblicato il 3/6/2008 alle 20.40 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web