Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

PRENDI E PORTA A CASA, CARO SILVIO



Come ho sostenuto nel post di ieri, Prodi ha vinto, e la tattica di Berlusconi del "wait and see" ha perso. Ha perso anche perchè non trova più l'appoggio degli alleati di sempre, ovvero Fini e Casini, pronti ad accettare l'iinvito del premier al dialogo. Un Berlusconi che si ritrova vicino i leghisti e i neofascisti di Storace e della Mussolini. E basta cosi. Fini e Casini non vogliono più seguire i diktat di stampo staliniano provenienti da Arcoregrad. Prodi, intanto, in un'intervista rilasciata a Repubblica, si dice molto soddisfatto dell'approvazione della Finanziaria ed afferma: "adesso posso lanciare un appello al Paese e a tutti i partiti. La Finanziaria è approvata, c'è un governo, c'è una rotta, c'è una prospettiva. Mettiamo mano alle riforme, subito, tutti insieme, per cambiare ciò che va cambiato: il bicameralismo perfetto, il numero dei parlamentari, il regolamento delle Camere e soprattutto la legge elettorale. Abbiamo una grande occasione. Lo dico a tutti: non sprechiamola".  Invito rivolto, anche ai partiti di centro-destra che, come ho scritto precedentemente, trova appoggio sia in An che nell'Udc. Il nostro premier "sbeffeggia" anche il Cavaliere: "Provi a chiedersi chi ha perso. Qui siamo davanti a un leader, Berlusconi, che per un anno e mezzo ha alzato continuamente l'asticella, con un tam-tam continuo negli ultimi tre mesi che annunciava la nostra morte, indicando addirittura il giorno preciso della mia caduta. Poi, al momento decisivo, a quell'asticella ci è passato sotto. In politica questi sbagli si pagano, salati. Ecco perché la sconfitta c'è, ed è chiara. Con effetti che vanno ben al di là di Berlusconi".

Prendi e porta a casa, caro Silvio; prendi, incassa e porta a casa.

Un'ultima cosa: vorrei riportare alcune novità della manovra finanziaria, dopo la prima lettura al Senato che ora passeranno al vaglio di Montecitorio:

- TESORETTO 2008 A LAVORATORI DIPENDENTI. L'eventuale extragettito nel 2008 sarà destinato 'prioritariamente a riduzione della pressione fiscale nei confronti dei lavoratori dipendenti, a partire dalle fasce di reddito più basse, ed alla elevazione, anche per fasce, della quota di detrazione per spese di produzione del redditò. 

- SGRAVI ICI. Approvata l'ulteriore detrazione sulla prima casa fino a 200 euro. Salta il limite di reddito a 50.000 euro per usufruire della detrazione, restano fuori i fabbricati di lusso. 

- STABILIZZAZIONE PRECARI. Passa la versione del diniano Natale D'Amico secondo cui la strada maestra indicata è quella della selezione per concorso, anche per «il personale che consegua i requisiti di anzianità di servizio» previsti dalla Finanziaria dell'anno scorso «in virtù di contratti stipulati prima del 28 settembre del 2007». Inoltre, la norma prevede il riconoscimento in termini di punteggio per i co.co.pro che abbiano lavorato per almeno 3 anni (anche non continuativi). 

- BONUS AFFITTI AI GIOVANI. I giovani, in un'età compresa tra i 20 e i 30 anni, potranno usufruire di detrazioni fiscali sugli affitti, sempre che la casa sia diversa dall'abitazione principale dei genitori. La nuova detrazione varia dai 495,8 euro se il reddito complessivo supera 15.493,71 euro ma non 30.987,41 euro ai 991,6 euro se il reddito non supera i 15.493,71 euro. 

- TICKET SU DIAGNOSTICA, VIA ANCHE NEL 2008. Si conferma l'abolizione del ticket di 10 euro sulle visite specialistiche 

- TETTO STIPENDI MANAGER PUBBLICI. Non potranno superare lo stipendio del primo presidente di Cassazione (274.000 euro). 

- TORNA CREDITO D'IMPOSTA A SUD. Ai datori di lavoro che assumeranno a tempo indeterminato giovani al Sud sarà concesso un credito di imposta di 333 euro al mese (416 in caso di lavoratrici). 

- ASILI NIDO. Prorogate per il 2008 le detrazioni fino a 120 euro per le spese documentate di retta per gli asili nido. 

- RICCOMETRO ANTI-FURBI. Arriva il 'riccometro-antifurbì: spetterà all'Agenzia delle entrate il compito, ora dell'Inps, di calcolare l'Isee (indicatore della situazione economica equivalente). L'Indicatore serve ad accedere alle prestazioni sociali, ad esempio l'iscrizione ad un asilo nido pubblico, e si basa sulle dichiarazioni dei cittadini. (questo è il provvedimento che preferisco)

- TAGLIO MINISTRI. La norma stabilisce che dal prossimo governo i ministeri dovranno essere al massimo 12 e la compagine governativa tra ministri, viceministri e sottosegretari non potrà superare il tetto di 60 componenti. 

- AFFITTO STUDENTI. Detrazione del 19% sui canoni di affitto stipulati da studentiuniversitari fuori sede. 

- SICUREZZA TABACCAI. Arriva il credito d'imposta, fino a 3.000 euro, per consentire ai tabaccai di dotarsi di telecamere di sicurezza e strumenti per il pagamento elettronico. 

-VITTIME AMIANTO. Ci sarà un fondo presso l'Inail per le persone che abbiano contrattopatologie correlate all'esposizione ad amianto e fiberfrax. In caso di decesso la somma andrà agli eredi. 

- DOTAZIONI GDF. Due milioni di euro per il 2008 e il 2009 per mettere in sicurezza il sistema di comunicazioni della Guardia di Finanza. 

- VIA IL CANONE RAI A OVER 75 POVERI. Il Senato esclude dal pagamento del canone gli ultrasettantacinquenni con reddito basso. 

- PIÙ FONDI A NON AUTOSUFFICIENZE. Nel 2008 passa da 200 a 300 milioni di euro, mentre nel 2009 da 200 a 400 milioni di euro. 

- CLASS ACTION. Passa in modo rocambolesco, Roberto Antonione di Forza Italia si sbaglia e vota «sì», l'emendamento Manzione-Bordon che introduce l'azione collettiva di risarcimento danni anche in Italia.

Ed i miei amici pecorones (forzisti), come e dove trovano la faccia per bocciare tale Finanziaria? E ricordiamoci di come i conti pubblici, tutti, siano migliorati. Ora via con la redistribuzione. Un saluto particolare al Patacca nazionale.

Pubblicato il 17/11/2007 alle 12.36 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web