Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

WAIT AND SEE



Una giornata da incorniciare, quella di ieri,
in cui il governo Prodi ha ottenuto una serie di vittorie molto importanti. Sinceramente non saprei da dove iniziare; cercherò di essere conciso.

Partiamo dall'approvazione della Finanziaria:
Berlusconi parlava di spallate, di fine del governo Prodi, di mercato dei senatori e di "wait and see". Anche questa volta ha toppato, o meglio, sono quasi due anni che continua a prendere toppe su toppe. E pensare che questa Finanziaria (invito tutti i lettori del blog a capirne i contenuti che sono veramente molto buoni per tutti i cittadini, soprattutto per chi se la passa male) è stata votata senza l'uso della fiducia (pensate che Berlusconi, con una maggioranza bulgara, la utlizzò per ogni Finanziaria); Berlusconi ha perso e sono fallite, dopo mesi di annunci e di campagna acquisti, spallate e implosioni. Sono due anni che parla di brogli elettorali, di governo alla frutta e di nuove elezioni: ma ormai parla sempre più da solo. Lo stesso Fini (aggiungeteci anche questi post) nella sua lettera inviata al Corriere, invita Berlusconi a cambiare strategia: dialogo per cambiare la legge elettorale di Calderoli e basta annunci roboanti. Ma Berlusconi ha già detto di voler continuare  per la sua strada: nega di aver mai parlato di spallata, "non mi sento sconfitto, gli italiani mi appaludono, il resto non conta" e conclude sbattendo la porta in faccia a Fini: "nel centrodestra non cambia nulla. Se ci sono delle nuove idee che finora non ci sono state io sono aperto ad interpretare la volontà degli italiani. L'unico che si sia dato da fare nella direzione indicata dagli italiani sono stato io. Il resto e' soltanto politichese da professionisti della politica ormai lontani dalla realta' e incapaci di sentire quali sono i sentimenti della gente''. Una Casa delle libertà sempre più divisa in due tronconi: ForzaItalia, LegaNord, LaDestra e Alternativa Sociale da una parte ed AlleanzaNazionale, Dc per le autonomie e Udc dall'altra. Come faranno a presentarsi di nuovo tutti insieme? Berlusconi parla tanto di implosione del centro-sinistra ma non riesco a capire come non possa parlare, visti i fatti, di fine della Casa delle Libertà. Wait and see, cari lettori del mio blog.

Inoltre, mi preme sottolineare l'importante vittoria ottenuta dall'Italia in campo internazionale in sede Onu: infatti, la terza commissione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha approvato la risoluzione per la moratoria delle esecuzioni capitali. I Paesi che hanno votato a favore sono stati 99; 52 i contrari; 33 gli astenuti. "E' stato il successo di una battaglia portata avanti dall'Italia", ha commentato soddisfatto il presidente del Consiglio Romano Prodi. "Le esecuzioni capitali - ha sempre sottolineato il ministro degli Esteri Massimo D'Alema - sono un estremo, visibile atto di violenza, che appartiene ad una cultura che dovrebbe essere consegnata al passato". Mi fa onore il fatto che parlavo di successo italiano riguardo questa tematica già da fine settembre. Dopo la nuova credibilità acquistata dall'Italia, ci saranno nuovo successi in campo internazionale? Wait and see, cari lettori del mio blog.

Ultima notizia appena giunta in redazione:  l'ex ministro della Difesa Cesare Previti (Fi) e' stato rinviato a giudizio. Il processo a suo carico per presunta calunnia nei confronti dei pm milanesi, Ilda Boccassini e Gherardo Colombo iniziera' al tribunale di Brescia il 20 dicembre. Come andrà a finire? Wait and see cari lettori del mio blog.
Per concludere, lasciatemi riaffermare il mio appoggio incondizionato a Prodi, come persona e come politico, invitandovi a leggere questo post.

Pubblicato il 16/11/2007 alle 13.32 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web