Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

DISCUTIAMO DELLA FINANZIARIA "SOCIALE"



Ora cerchiamo di fare i seri e proviamo a discutere serenamente su questa Finanziaria "sociale" di Prodi e compagnia bella.
Non mi sembra niente male. Certo, chi si aspettava che gli regalassero uno stipendio in più al mese ha sbagliato strada: i miracoli non esistono. Nel complesso mi sembra una Finanziaria giusta, equa e soprattutto redistributiva. Il Senato dice si' agli sconti su Ici e affitti. Ma arriva il via libera anche ad altre importanti norme. La prima riguarda tutti i lavoratori dipendenti ed e' per ora solo una promessa: il 'Tesoretto' del 2008, e' scritto nell'articolo uno della finanziaria che e' stato approvato, sara' utilizzato per ridurre le detrazioni sul lavoro. Ci sono poi agevolazioni Irpef per chi acquista pannelli solari, frigoriferi o nuove caldaie nei prossimi tre anni, o per chi effettua lavori di ristrutturazioni nel 2008. Voi mi chiederete se ho trovato un punto che non mi è piaciuto; vi rispondo che un punto che ha trovato il mio più completo disaccordo  è stato il "no" votato a grande maggioranza sull'applicazione dell'Ici sugli immobili della Chiesa, che continueranno a non pagare l'imposta comunale. 

Ma vediam punto per punto le novita' che hanno ottenuto l'ok da Palazzo Madama.

 - ICI, SCONTO AGGIUNTIVO FINO A 200 EURO: Arrivera' dal 2008
un nuovo sconto Ici sulla prima casa che si aggiungera' a quello di 103,29 euro gia' esistente. Si tratta di un 'taglio" dell'1,33 per mille dell'aliquota sulle prime case con un beneficio che - viene stabilito - non potra' superare i 200 euro. Lo sconto non varra' pero' per le case di lusso (categoria A1) e nemmeno sulle ville (A8) e sui castelli (A9)  (ci mancherebbe!). 
 
- ICI CHIESA: E' stato respinto un emendamento che prevedeva la tassazione degli immobili della chiesa utilizzati a fini commerciali: 248 i voti contrari, 12 i favorevoli, 48 gli astenuti (maggioranza più che bulgara, purtroppo).
 
- SCONTO PER INQUILINI: Arriva una nuova detrazione Irpef sugli affitti in favore degli inquilini a basso reddito. Sara' di 300 euro per chi non supera i 15.493,71 euro di reddito, e di 150 euro se il reddito rimane sotto i 30.987,41 euro. Non dipendera' dalla tipologia del contratto di locazione.
  
- 'BONUS' BAMBOCCIONI: Lo sconto sugli affitti sara' piu' alto per i giovani che lasciano la casa di mamma e papa'. E' la norma "bamboccioni". I giovani tra i 20 e i 30 anni che affittano una abitazione potranno avere uno sconto di 991,60 euro se il loro reddito e' inferiore ai 15.493,71 euro. Ovviamente la residenza dovra' essere diversa da quella dei genitori.
  
- LAVORATORI 'PRENOTANO' TESORETTO '08: Il Tesoretto 2007 e' andato per gran parte agli incapienti e ai pensionati a basso reddito, come previsto dalla passata finanziaria. Quello 2008 andra' invece a ridurre le detrazioni sui lavoratori dipendenti.
  
- RISTRUTTURAZIONI, SCONTO ANCHE NEL 2008: Varra' anche nel 2008 lo sconto per le ristrutturazioni immobiliari, che si puo' ottenere con una detrazione d'imposta del 36% della spesa sostenuta (fino ad un massimo di 48.000 euro di reddito) per effettuare i lavori. E' stata prorogata anche l'Iva agevolata al 10% che si applica su questa tipologia di lavori.
  
- CASA 'VERDE', SCONTI ANCORA PER 3 ANNI: Nel prossimo triennio si potranno utilizzare le detrazioni del 55% sulla 'riqualificazione energetica di edifici". Riguardano l'installazione di pannelli solari, la sostituzione di caldaie vecchie con quelle ad alta efficienza ma anche l'applicazione di pannelli e finestre per migliorare l'isolamento termico.
  
- FRIGORIFERI A BASSO CONSUMO: Ancora per tre anni sara' possibile acquistare frigoriferi a basso consumo (non inferiore a classe A+) con uno sconto di acquisto pari al 20% del prezzo di acquisto, fino ad un massimo di 200 euro.
  
- SEPARATI E ASSEGNO MANTENIMENTO: Arriva una nuova sul trattamento fiscale dell'assegno di mantenimento consentendo ai contribuenti che lo percepiscono perche' separati o divorziati (ma anche in caso di annullamento del matrimonio) possono usufruire di detrazioni fiscali di 1.104 euro fino a 4.800 euro di reddito; superata questa soglia la detrazione decresce progressivamente.
  
- REDDITI FONDIARI E PRIMA CASA: L'Irpef non e' dovuta se i contribuente ha solo redditi fondiari di importo complessivo inferiore a 500 euro. Un'altra norma, poi, stabilisce che l'abitazione principale e le relative pertinenze non rileva per il calcolo delle detrazione per i familiari a carico e per quelle relative alla categoria di reddito.
  
-  PERDITE LAVORATORI AUTONOMI: Torna la cosiddetta "compensazione orizzontale" per i lavoratori autonomi, cioe' la possibilita' per coloro che sono in contabilita' semplificata di scomputare le perdite realizzate dagli altri redditi nel medesimo periodo di imposta.
  
- SUCCESSIONI DI IMPRESE: Viene estesa la norma prevista dalla passata finanziaria che consente l'esenzione dall'imposta di successione per il passaggio di imprese (o quote di impresa). Prima era prevista solo per i parenti in linea retta, ora anche tra coniugi.

AGGIORNAMENTO:

- Via libera del Senato all'articolo 3 della legge Finanziaria sulle riduzioni Ires e Irap

NUOVO AGGIORNAMENTO:

Canone Rai. Stop al pagamento del canone Rai per gli over 75enni con un reddito non superiore a 516,46 euro mensili. Il Senato ha votato un emendamento presentato da Filippo Berselli di Alleanza Nazionale e da Sergio Zavoli del Partito democratico. L'abolizione del pagamento del canone si applica soltanto all'apparecchio televisivo che si trova nel luogo di residenza. Per adesso il governo ha accolto l'emendamento senza definirne, però, la portata finanziaria. 

- Sconti per trasporto locale e "riccometro" - Tra gli articoli approvati quello sullo sconto irpef per l'abbonamento ai servizi di trasporto locale (art.6), regionale e interregionale. Gli importi fino a 250 euro potranno essere detratti al 19% dalle imposte. Via libera anche all'articolo 7 bis che istituisce il riccometro anti-furbi, il nuovo Isee che dà la rappresentazione della situazione economica del nucleo familiare per usufruire di prestazioni sociali, e sarà più difficile da ingannare. 

- Stop ai costi dei parlamentari - In serata l'aula ha approvato l'articolo 8 che sospende per cinque anni l'adeguamento automatico delle indennità dei parlamentari. I voti a favore sono stati 164, 147 i contrari. Non ci saranno più, quindi, quegli aumenti automatici nelle buste paga dei senatori in linea con quelli che si materializzano negli stipendi dei magistrati. Stop ai privilegi dei parlamentari, quindi, ma senza esagerare. Poco dopo infatti l'aula ha respinto (266 i no) la sforbiciata di Turigliatto e Rossi che avrebbero voluto dimezzare le buste paga di senatori e deputati. Anche la loro. 

- Stop alla gogna fiscale. - Abolita la "gogna fiscale" per i negozi che devono chiudere l'attività per violazioni dell'obbligo di emissione di scontrino. Restano i sigilli, ma sulla saracinesca non verranno piu' appesi cartelli con la scritta ''chiuso per mancata emissione di scontrino fiscale''.
(LASCIATEMI DIRE "PECCATO").

E voi che dite? Avanti con la discussione
Se non sono miracoli poco ci manca...

Pubblicato il 8/11/2007 alle 10.15 nella rubrica Economia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web