Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

L'NCOERENZA DI GIANFRANCO FINI SULLA RIFORMA DELLA LEGGE ELETTORALE


 
C'era una volta un Gianfracon Fini sorridente, come in questa foto che lo ritrae mentre sta per firmare a favore del referendum che avrebbe avuto il compito di cambiare l'attuale legge elettorale (la "porcata" di Calderoli e company).

Era un Fini più che mai deciso a cambiare una legge elettorale che lui stesso votò quando era al governo
: ci spiega che "bisogna realizzare una nuova legge elettorale per garantire stabilità e governabilità"; certo, bellissime parole, bravo, ma purtroppo coerenza zero in quanto,  il signor Fini, ha dimostrato di essere ancora meno coerente del suo solito: dopo l'incontro sulla legge elettorale avvenuto a Gemonio con il padrone della "Libertà" (ma quale scusate?), abbiamo un Gianfranco Fini totalmente diverso. Non so cosa gli abbia ordinato di dire e fare Silvio Berlusconi, ma è chiaro che c'è qualcosa che non torna: ora il leader della cosidetta "destra moderna" ha cambiato idea: "Sia con Bossi che con Berlusconi siamo pienamente concordi nel ribadire la forte necessità di una ripresa dell'iniziativa politica da parte della Cdl. Occorre passare all'attacco, non possiamo lasciare tutto il palcoscenico alla sinistra, bisogna riprendere l'iniziativa nei contenuti" e ribadisce, a proposito della riforma della legge elettorale, che "si può tranquillamente votare con quella che c'è, salvo qualche aggiustamento. Ma se la maggioranza di governo non la ritiene sufficiente siamo pronti a discutere a condizione che siano rispettati i tre punti illustrati da Berlusconi. Nei prossimi 15 giorni verificheremo se nella maggioranza c'è disponibilità a discutere."

Ora, i miei amici elettori di An, che magari andarono pure a firmare per il referendum, che idea si sono fatti riguardo a tale totale incoerenza dimostrata dal loro leader?
Basta che si rispettano i 3 punti illustrati da Berlusconi...(non avevamo nessun dubbio...)


Pubblicato il 5/9/2007 alle 11.23 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web