Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

SILVIO BERLUSCONI E IL MONDO GIOVANILE: LA SCUOLA DI FORMAZIONE POLITICA DI FORZA ITALIA



Ogni volta che fa un discorso "libero", senza leggere qualcosa che i suoi collaboratori hanno scritto ad hoc per lui, il Nano di Arcore va per la tangente e comincia a dire delle corbellerie sempre più gravi. Sarà l'età che avanza, ma i suoi discorsi si fanno sempre meno pertinenti al mondo della politica: tutto gira intorno alle donne ed alle parolacce. 
Silvio Berlusconi torna a scherzare con battute, gag e barzellette sulla disputa mediatica che ha avuto con la moglie Veronica Lario qualche mese fa. Nel corso della premiazione degli alunni della scuola di formazione politica di Forza Italia ( oh my God, spiegatemi che cosa sia questa nuova trovata dal sapor populista!!!), di cui Mara Carfagna (deputata di Fi e che fu al centro della polemica con la signora Lario) è una delle organizzatrici insieme a Sandro Bondi, il Cavaliere ha scherzato sull'avvenenza della giovane parlamentare: «Avete capito perchè non ho cambiato partito? - ha chiesto l'ex premier alla giovane platea - perchè in Fi c'è Mara Carfagna...».
Avete capito bene? Perchè ci sta la Mara Carfagna. Andiamo sempre peggio ma la sala ride.
Insomma tutti alla scuola di avviamento politico: "loro sono la generazione B, e B sta per Berlusconi!"; una scuola che a parere mio, sembra di stampo talebano: un lavoro di indottrinamento, realizzato per imparare a memoria "i 600 modi e oltre" per osannare Silvio Berlusconi. Parlano di liberalismo i miei amici forzisti, ma a me sembrano sempre più impostati per una visione totalitaria e talebana della politica.

Ma andiamo avanti: «Avendo fatto tutti questi complimenti a Mara, ora probabilmente mi arriverà ancora qualche lettera». Il riferimento è alla missiva inviata dalla moglie Veronica al quotidiano «La Repubblica» in cui la signora Lario chiedeva pubbliche scuse proprio per alcune frasi galanti rivolte dal marito alla Carfagna. «Ma non vi preoccupate - ha aggiunto Berlusconi - ho trattato e al massimo mi arriverà una cartolina». E tutti gli intelligentissimi studenti della "Summer school made in Arcore" a ridere, mostrando già la loro professionalità.
Poi Berlusconi torna sulle foto pubblicate dal settimanale «Oggi» che lo ritraevano nella sua residenza in Sardegna insieme a cinque giovani ragazze, svelando un «retroscena» sull’accoglienza riservata da sua moglie quando quelle foto sono state rese pubbliche: «Le ho detto, sulla porta di casa: "Amore, erano cinque ragazze, ma ho fatto la corte solo a quattro di loro...". La sua risposta? E’ andata in camera a fare le valigie. Allora io le ho chiesto: "Torni da tua madre?". "No, sono le tue valigie..."». Infine l’ex premier cerca di spiegare il senso di quelle foto in chiave politica: «E’ la presa d’atto di come cerco di allargare il consenso tra i giovani...». Tutto questo racconto, ha concluso, dimostra il senso "dell’autoironia" che lo contraddistingue, esortando i giovani a non prendersi troppo sul serio.
Ovviamente, questo insegnamento sta a significare anche di non prendere sul serio la loro vita politica: Forza Italia è un partito nato dal nulla, per salvarsi da Tangentopoli; tutto il resto è noia, chiacchiere e quattro risate.

Pubblicato il 19/7/2007 alle 12.0 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web