Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

PRODI: " DOVEROSO ABOLIRE LO SCALONE". PURTROPPO SARA' L'INIZIO DELLA FINE DEL GOVERNO PRODI

 

"E' doveroso abolire lo scalone. Per farlo troveremo i soldi con i risparmi nella pubblica amministrazione" Lo ha detto ieir sera Romano Prodi al Tg3.
Permettetemi di dire, purtroppo,  che questa frase segna ufficialmente la fine del governo di Romano Prodi. Scomettiamo?

C'è  Lamberto Dini , corteggiato da Berlusconi,  che ai microfoni del Tg2 si è mostrato deciso e duro: «Questi sono sordi -afferma- e io annuncio il mio voto negativo . Avevamo suggerito di rivedere i coefficienti previsti dalla legge del '95. Abbiamo suggerito di innalzare in parallelo a questi scalini l'etá pensionabile delle donne. Ma questi sono sordi e non vogliono ascoltare. Se le cose stanno così -aggiunge- annuncio in Senato il mio voto negativo».
Ci sono i vari Pallaro e Fisichella che hanno mostrato già innumerevoli dubbi.
E se da una parte  c'è chi vuole mantenere lo scalone, e dall'altra c'è chi vuole uno "scalino" (vedi Damiano ), tutta Rifondazione Comunista, compreso Fausto Bertinotti, non vuole accettare nessun innalzamento "in corsa" dell'età pensionabile per la categoria degli "ultimi nella moderna gerarchia sociale": gli operai . Quelli che "hanno lavorato duro per una vita". Quelli ai quali, oggi, non puoi dire "lavora un altro anno". Su questo punto non c'è vincolo di coalizione che tenga. Ogni violazione del patto che lo Stato ha sottoscritto con queste persone "sarebbe socialmente intollerabile".

Scalone si, scalino no, nessuno dei due: che ne sarà del governo Prodi? La riforma delle pensioni è il più grande ostacolo che dovrà affrontare. Riuscirà a superarlo? Io dico di no.

Che ne pensate cari lettori del mio blog?

Intanto, Berlusconi, continua la sua opera di compravendita di senatori dell'Unione, cosi, alla luce del giorno. Eppure ieri c'è qualcuno che ha parlato di Berluscagate.Vergogna ancora a chi fa finta di non vedere.

 

Pubblicato il 5/7/2007 alle 19.10 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web