Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

BERLUSCONI E IL REGICIDIO

 

Siamo alla pazzia pura. Ma più che pazzia direi sovversione illiberale e figlia del peggior fascismo: Silvio Berlusconi  ha parlato di regicidio nei confronti del Premier Romano Prodi. 
«Bisognerebbe fare un regicidio»;
questa la frase usata giovedì da Silvio Berlusconi per rispondere a una signora che, alla presentazione del libro di Maurizi Gasparri "Il cuore a destra", aveva strillato: «Presidente Berlusconi la vogliamo al governo».
Potete pensare quello che volete, ma il leader dell'opposizione ha delle responsabilità incredibili nella vita democratica di un paese: deve dosare ogni tipo di parola, di frase e di gesto.
Non posso pensare che abbia utilizzato una frase del genere.
E' grave, non ci sono dubbi.


Spero che Berlusconi smentisca al più presto; e in questo modo sarebbe stato frainteso per la quarta volta in meno di 24 ore.
Ma come si fa, a dare il voto a una persona del genere? Sono cose che nessuna persona dovrebbe dire; ma lui, figura istituzionale, non dovrebbe nemmeno pensare.
Invece è sempre pronto a creare scontri politici, a mettere gli italiani gli uni contro gli altri. E ora ditemi che non è vero. Sta alzando continuamente i toni.

Dove ci vuole portare? Alla guerra civile?
Irresponsabile.

Pubblicato il 15/6/2007 alle 13.28 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web