Blog: http://RinascitaNazionale.ilcannocchiale.it

SERVE UNA LEGGE SUL CONFLITTO D'INTERESSI



Pochi giorni fa, ho pubblicato questo articolo
http://rinascitanazionale.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1446842 , in cui affermavo che, visto l'interessamento di Berlusconi su Telecom, sarebbe  opportuno che il parlamento italiano, su iniziativa del governo Prodi, approvasse una seria e corretta legge sul conflitto d'interessi.
Gli errori della mia classe dirigente, riguardo tale problematica, che troppo ha aspettato e troppo sta aspettando, sono sotto gli occhi di tutti. Io non ho risparmiato critiche a nessuno, e nel corso della mia vita da "cittadino politicamente attivo" ho più volte espresso le mie perplessità a riguardo.
Per il bene della democrazia italiana, presente e futura, l'Italia ha bisogno di realizzare ed approvare una legge sul conflitto d'interessi.
E questa legge non sarebbe contro Berlusconi, assolutamente no. Ma andrebbe a risolvere quella forte incompatibilità presente (con Berlusconi) e futura ( qualsiasi signor X) che si viene a creare quando un Imprenditore (con la "I" maiuscola) entra in politica.

Il Presidente della Camera Bertinotti, la pensa come il sottoscritto, e tanto matto e/o capra  quindi non lo sono (mi riferisco ad alcuni commenti ricevuti sempre al solito articolo).
Queste la parole di Fausto:«Non è che in Italia esista solo Berlusconi, ci sono altri imprenditori...- fa notare - Bisogna approvare presto una legge sul conflitto d'interessi».
In appoggio alla mia tesi, si schiera anche Giovanna Melandri, che chiede di approvare subito una legge sul conflitto di interessi. Fosse la volta buona.
Voce fuori dal coro, quella, e non avevamo dubbi, di Clemente Mastella: «Non vedo in maniera così disdicevole un ingresso di Mediaset», ha detto il ministro della Giustizia.
Ovviamente, in difesa del Cavaliere è sceso Sandro Bondi, definendo le parole di Bertinotti e del ministro Melandri «strabilianti». Strabilianti di certo per chi vede l'Italia come un regime  personale o per meglio dire sultanistico. Ma grazie al cielo, siamo ancora in democrazia.

Pubblicato il 18/4/2007 alle 10.23 nella rubrica Politica Interna.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web