.
Annunci online

RinascitaNazionale
Blog della sinistra italiana, Patriottica e Partigiana (a cura di Claudio Barocci)
 
 
 
 
           
       




Google





SCAMBIO LINK (clicca qui)

NUOVO FORMAT: ARTICOLI UNICI































"LA REPUBBLICA ITALIANA E' FONDATA SUI VALORI DELLA RESISTENZA PARTIGIANA".

"L'AMOR PATRIO E' SEMPRE APPARTENUTO ALLA SINISTRA ITALIANA: DAL RISORGIMENTO ALLA RESISTENZA".


Una d'arme, di lingua, d'altare,
di memorie, di sangue e di cor.

(A. Manzoni, Marzo 1821)



Qui si fa l'Italia o si muore!












"GRAZIE EROI DELLA PATRIA"



 
1 ottobre 2006

LA FINANZIARIA SOCIALE DI ROMANO PRODI.



Dieci ore di Consiglio dei ministri per un parto difficile, quello della Finanziaria 2007 che segna una discontinuità secca con quelle del quinquennio berlusconiano. La manovra decisa con questa Finanziaria è complessivamente di 33,4 miliardi, una mediazione tra l´ipotesi iniziale di 35 e la richiesta, soprattutto di sindacati e dell´ala sinistra dell´Unione, di una correzione da 30 miliardi. La parte più consistente della Finanziaria, 18 miliardi, è dedicata allo sviluppo e al riequilibrio della tassazione sui redditi. Gli altri sono tagli e manovra sui conti. Per comprendere la portata delle misure decise basti pensare che si tratta della seconda manovra in ordine di grandezza in tutta la storia della Repubblica, dopo quella decisa dal governo Amato nel 1992 quando l´Italia era sull´orlo della bancarotta. Sono le conseguenze di anni di «cattiva amministrazione» come ha spiegato il presidente del Consiglio Romano Prodi.

Berlusconi cari amici di destra, ha mandato il Paese in rovina, mascherando i numeri di conti pubblici in 3 finanziarie. Un fatto di una gravità assoluta, tipico di una dittatura.

Prodi ha parlato di una manovra che coniuga equità e giustizia con rigore e sviluppo. Il deficit rientrerà al 2,8% del prodotto interno lordo, già nel 2007, come chiesto da Bruxelles.

Sapete amici di Tocqueville, essere in Europa non significa soltanto andare a "banchettare" negli uffici, scambiare quattro pacche sulla pelata del più ridicolo premier che l'Italia abbia mai avuto o fare le corna nelle foto ufficiali, ma significa anche rispettare dei precisi parametri economici. L'Italia è quasi in recessione grazie a Bugiardoni, ed ora, come sempre, tocca al governo di centro-sinistra "sistemare" i conti pubblici.

I provvedimenti cardine della legge finanziaria sono quelli già ampiamente anticipati nei giorni scorsi. Innazitutto la riduzione del cuneo fiscale promessa in compagna elettorale. Si tratta di 6 miliardi già nel prossimo anno, dei quali potranno beneficiare da febbraio i lavoratori e da luglio le imprese. A regime, negli anni successivi, la riduzione della differenza tra stipendio lordo e stipendio netto beneficerà di altri 3 miliardi di sgravi.

Le promesse son promesse, c'è chi le mantiene, chi no...

Un altra questione chiave, decisa dal governo e che preoccupa non poco le imprese, è l'anticipo al prossimo anno della riforma del TFR: entro luglio i lavoratori salariati dovranno decidere chi dovrà gestire i soldi della loro liquidazione. I trattamenti di fine rapporto di coloro che non sceglieranno un proprio fondo pensione finiranno in un apposito fondo, che sarà creato nelle case dell'Inps.

Per quanto riguarda gli interventi sull´Irpef, il 90% delle famiglie italiane, quelle cioè che hanno un reddito inferiore ai 40 mila euro l´anno, nel 2007 pagheranno meno tasse per la riduzione delle aliquote Irpef. Per i redditi tra i 40 mila e i 75 mila euro ci sarà un´aliquota del 41 per cento, che salirà al 43 per quelli sopra i 75 mila euro. Per i redditi più bassi ci sarà inoltre un aumento degli assegni familiari. Corposo il capitolo degli interventi per la riqualificazione e il miglioramento della spesa sociale: si va dai libri scolastici agli asili nido, ai fondi speciali istituiti in favore di famiglie, disoccupati e immigrati.

Ebbene si cari amanti del governo Berlusconi, la manovra parla chiaro: aiutiamo chi guadagna poco, e togliamo un poco a chi guadagna tanto. GIUSTIZIA SOCIALE.


Al Mezzogiorno è poi dedicata un'ampia parte della legge: sono previsti numerosi investimenti in infrastrutture, soprattutto quelle che consentono un miglioramento ambientale. Calabria e Sicilia avranno a disposizione ulteriori fondi per opere infrastrutturali, a compensare la mancata realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina. In favore dell'ambiente anche la politica fiscale sulle automobili: esenzione per cinque anni dal bollo auto per i veicoli ecologici "euro quattro" e contemporanea istituzione del superbollo per i SUV.

Non capisco come al Sud si possa votare la coalizione che al suo interno vede schierata la Lega Nord..un mistero secondo, anche se, pensandoci bene, sappiamo di cosa si tratta...soprattutto per la Sicilia.

Soddisfatto Prodi che lancia una stoccata alla Cdl, perché «finora la redistribuzione del reddito è stata troppo ingiusta». Ma soprattutto difende la manovra che tutela i "diritti dei deboli e non dei ricchi".

«Io so che abbiamo fatto una Finanziaria in cui il mio primo problema erano i diritti dei deboli e questa è una manovra in cui coloro che hanno meno sono fortemente aiutati» dice Romano Prodi, sottolineando che in questo modo «si svilupperà meglio anche il Paese». Arrivando a Milano al teatro degli Arcimboldi dove sono in corso le celebrazioni per i 100 anni della Cgil, Prodi spiega non attendersi nulla di speciale da parte del sindacato perché «sulla Finanziaria saranno loro a dare un segnale spontaneo, positivo o negativo». Per Prodi i contenuti della manovra non sono «un segnale verso la Cgil o un sindacato in particolare, ma si è trattato di iniziare a rimettere le cose a posto nella distribuzione del reddito che era diventata troppo ingiusta». Per Prodi si tratta delle giuste misure di equità sociale necessarie perché in Italia «abbiamo smesso di pensare a questi temi, abbiamo fatto finta di credere che i problemi della povertà, dell’emarginazione e del precariato fossero secondari. Sono invece centrali - conclude - anche per il rilancio dell'economia italiana».

Cosa dire: RinascitaNazionale appoggia in toto la nuova manovra economica varata dal governo di centro-sinistra.  Ai miei amici di destra dico: SVEGLIATEVI! Se non siete dei ricconi, state tranquilli che da ora pagherete meno tasse. Berlusconi oltre a mandare in rovina il Paese, aveva mandato in rovina anche le tasche degli italiani gia poveri, e aveva riempito ancora di più le tasche di quelli già ricchi...




permalink | inviato da il 1/10/2006 alle 12:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (44) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

IL MIO CREDO - I MIEI VALORI
Anpi
Resistenza Italiana
***
***
***
OFFICINA DEMOCRATICA
RinascitaNazionale
LouMogghe
EclissiDiSole
EmaeTizi
GianniGuelfi
CastenasoForever
Andryyy
LopinioneDiFabio
Erlkonig
ParteAttiva
Pistorius
Tilt64
PoliticaOggi
***
***
***
IO E LA POLITICA
Antonio Di Pietro
La Mia Lista Elettorale
Idv Lazio
Il Mio Municipio (XV°Roma)
***
***
LE MIE LETTURE
La Repubblica
Corriere della Sera
L'Unità
L'Espresso
Marco Travaglio
Viva Marco Travaglio
Lav
Corrado Guzzanti
Beppe Grillo
***
***
BLOG CONSIGLIATI
MaiDireVideo
LoScarabocchioComicomix
IlPopoloSovrano
Democonvinto
TerrorPilots
Tisbe
Daw
MarioAdinolfi
IlBlogDiLameduck
IoTocco
DariosBlog
TestamentoDiUnBuffone
LineaGoticaFight
M1979
RizzoCitizen
Psiche&Soma
IlRock
Trashopolis
Politbjuro
InRilievo
AlessioinAsia
LaPennaCheGraffia
IlRusso
Ciclofrenia
ValentinoPiglionica
TimoteoCarpita
BiancaBerardicurti
SonoLaico
QualcosaDiRiformista
Valigetta
GaetanoAmato
ErmannoLombardo
Santilli
StefanoMentana
GBestBlog
Alsom
Fradik
IlCogito
LuigiRossi
RossoAntico
ECarta
BadKlaus
DanieleSorelli
Triton
Zenigada
PennaRossa
NuovaLibertalia
IdeaTeatro
Costantinopolis
TgWeb
MatteoMacchia
PerSbaglio
Collettivo-Carrara
IlMale
Illaicista
WatchDogs
Slasch16
FestadAprile
GDFollonica
PausaCafè
DjSeven
LazzaroBlu
Rojarosevt
FreeVoice
StefanoSoro
nnhocapito
Blues-Vince
WinstonSmith
Notes-Bloc
Zadig
Comunicando
Eye
AndreadiDue
ChiTifaItaliaVotaNO
Image
CampidoglioPulito
LiberolAnima
Sciacc
Minima_Moralia
Candalu
Myrrdin
NicoBlog
ManuBlog
Venere
***
***
***
I MIEI ARTICOLI/POST MIGLIORI
Il primo post
Il candidato municipale (io)
Campioni del mondo
Per una notte capo-ultrà
Taxi? No, grazie
GenerazioneU
Quando ho sbugiardato Fini
Il primo girotondo fascista
Gli auguri a Berlusconi? Mai
La prima finanziaria di Prodi
La sindrome dei comunisti
Lista Civica Roma per Veltroni
OfficinaDemocratica
Worldwide press freedom
L'Eredità di Berlusconi
Manifestazioni poco riuscite
Gli italiani? Superficiali
Il malore di Berlusconi
L'Adunata fascista-forzista
Il ritorno dei pecoroni
L'Italia che sarà, grazie Prodi
Contro i commercianti
Eccoli, i fascisti
Diliberto VS Berlusconi
Sulle dimissioni di Prodi
Il male minore
La fiducia a Prodi
I miei amici fascisti-forzisti
La differenza tra noi e loro
Er pecora
Chi evade le tasse
Contro il fascismo e il neofascismo
Qualcosa cambia
La quiete dopo la tempesta
La guerra ed il lavoro
IL 25 aprile
Il conflitto d'interessi
Sulla vittoria di Sarkozy
Antifascista
Successo per RinascitaNazionale
Coraggio laico
Silvio, il cattolico
Coerenza e Berlusconi
IL 2 giugno in Italia
Bush a Roma
Fate piangere gli evasori
L'uomo nuovo
La violenza squadrista
Berluscagate
Lo scontrino fiscale
La nave ed il timone
Eccoli, gli evasori fiscali
L'arte del chiagni e fotti
Contro i rigurgiti di fascismo
Io, come Giorgio Bocca
Gli stranieri e lo scontrino fiscale
Berlusconi e la libertà
Io non posso entrare
Lettera a Bossi
L'incoerenza di Fini
V-day: io c'ero
Italia, paese dei furbi
Un prodiano convinto
La seconda Finanziaria di Prodi
L'informazione in Italia
Per non dimenticare
Se non li conoscete
Tra pecorones e democratici
Boia chi molla?
IL Vaticano veste Prada
La rinascita di Kilombo
Ciao, Enzo Biagi



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     settembre        novembre