.
Annunci online

RinascitaNazionale
Blog della sinistra italiana, Patriottica e Partigiana (a cura di Claudio Barocci)
 
 
 
 
           
       




Google





SCAMBIO LINK (clicca qui)

NUOVO FORMAT: ARTICOLI UNICI































"LA REPUBBLICA ITALIANA E' FONDATA SUI VALORI DELLA RESISTENZA PARTIGIANA".

"L'AMOR PATRIO E' SEMPRE APPARTENUTO ALLA SINISTRA ITALIANA: DAL RISORGIMENTO ALLA RESISTENZA".


Una d'arme, di lingua, d'altare,
di memorie, di sangue e di cor.

(A. Manzoni, Marzo 1821)



Qui si fa l'Italia o si muore!












"GRAZIE EROI DELLA PATRIA"



 
7 maggio 2008

IL MAGO BERLUSCONI ED IL POPOLO DEI "CREDULONI"



Il leader del Popolo dei "creduloni" era stato chiaro ed onesto come non mai: "nel governo del Popolo della libertà ci saranno 12 ministri, e 4 di questi saranno donne".
Punto e basta. Lo riportava in prima pagina e a caratteri cubitali anche "IlGiornale", quotidiano diretto dal fedelissimo Mario Giordano e di proprietà di Silvio Berlusconi. Silvio Berlusconi sembrava accogliere a braccia aperte la proposta del governo Prodi di tagliare il numero dei ministri (al massimo 12, con la compagine governativa tra ministri, viceministri e sottosegretari che non avrebbe potuto superare il tetto di 60 componenti). Anche in campagna elettorale, Silvio Berlusconi giurava, come sempre, sulla vita dei suoi figli, che non avrebbe nominato più di 12 ministri; ed invece, purtroppo per i miei creduloni, era la solita "berlusconata". Silvio Berlusconi, infatti, si appresta a nominare ben più di 12 ministri, senza contare che si parla di un "ministero per la semplicificazione legislativa", creato ad hoc, anche se non se ne conosce l'utilità, per quella "splendida mente" di Roberto Calderoli.  Eppure, i creduloni delle libertà, domani mi verranno a dire che Berlusconi avrà fatto soltanto 12 nomi, rispettando cosi la suddetta "legge Bassanini" (quella dei 12 ministri). Gli farò capire, spero, che il presidente del Consiglio in pectore supererà solo "con un altro decreto legge", in cantiere per il primo consiglio dei ministri, il limite posto dalla Bassanini. Scrive Pasquale Laurito nella sua Velina Rossa: "Berlusconi non può nominare più di 12 ministri, perchè incollato dalla legge Bassanini" quindi per ora il leader del Pdl "dovrà nominare i 12 ministri previsti dalla legge e poi dovrebbe al primo cdm varare un decreto che supera la Bassanini e dopo dare le nuove poltrone ai ministri senza portafoglio, tra cui lo stesso Bossi". Chiaro il progetto di Mago Berlusconi? Prima nominerebbe i 12 ministri, come prevede la Bassanini e poi, dal nulla, come un mago, moltiplicherebbe i ministeri tramite un decreto legge da approvarsi al più presto. Ed i creduloni delle Libertà saranno come sempre ai loro posti, pronti ad applaudire. Anche quando vengono presi per il culo.


19 agosto 2007

ROBERTO CALDEROLI, IL DIFENSORE DELLA CIVILTA' CRISTIANA!? MA PER PIACERE...



Berlusconi è un fiume in piena
: avrebbe comprato, attraverso una delle sue società, la famosa villa interista villa Belinzaghi, dimora ottocentesca di Cernobbio ed avrebbe intenzione di appoggiare lo sciopero fiscale promosso da Bossi attraverso un tacito assenso e di non cercare nessun tipo di accordo democratico con la maggioranza governativa, dimostrando che non potrà mai essere considerato un serio uomo di stato (ma sicuramente un uomo degli affari suoi).

Intanto, Walter Veltroni va a ridicolizzare le frasi del padano Bossi (??? cosa sia la Padania ancora è un mistero ???):  "Proclamare uno sciopero fiscale per far cadere il Governo è come dire che nulla ci tiene più insieme, se è così questo Paese ha finito di esistere come comunità" aggiungendo che "un'azione del genere ci farebbe sommergere di risate da tutto il mondo".
Si è vero, sarebbe la solita trovata di stampo leghista populista e demagogica, che farebbe male all'italia. Ma questo i forzisti ed i leghisti non lo capiscono. E pensare che ci sono arrivati anche i miei amici di An e dell'Udc.

Anche il segretario di Stato vaticano, Tarcisio Bertone, interviene sul tema dello sciopero fiscale annunciato dalla Lega Nord al termine della celebrazione eucaristica che dà il via alla 28.ma edizione del Meeting di Comunione e liberazione: "Tutti devono pagare le tasse perché «è un nostro dovere» e questo deve essere fatto «secondo leggi giuste»".
E ora cosa penserà Calderoli? Pensa che Bertone, con suddette parole, vada a legittimare lo sciopero fiscale. Ma dico, siamo al completo ribaltamento della verità o sbaglio?!
Risponde alla perfezione il deputato dell'Ulivo Franco Monaco
: "Al cardinale Bertone, che, citando il Vangelo di Matteo e San Paolo, ha ribadito con chiarezza il dovere morale e civile di pagare le tasse, Calderoli attribusce la benedizione della rivolta fiscale proposta da Bossi. Che dire? Sapendo che Calderoli non ci è ma ci fa, non possiamo dargli dell’ubriaco, ma siamo costretti ad essere più severi: c’è un limite nello stravolgere la verità, nella dissacrazione e nel prendersi gioco degli uomini di Chiesa e del loro magistero". E continua: "Scherzino coi fanti e con i celtici ma la facciano finita con la bufala di difendere la civiltà cristiana".
Parole da incorniciare.

Ora spero  nel buon senso dei lettori del mio blog.



4 luglio 2007

L'ITALIA FESTEGGIA GARIBALDI. ANZI NO, LA LEGA E' IN LUTTO



I leghisti sono fatti cosi: non si considerano italiani, ma padani; per loro esiste la Padania non l'Italia. E non si vergognano a dirlo: infatti mentre in Senato sono in corso le  le celebrazioni del bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi , alla presenza del capo dello Stato Giorgio Napolitano, Roberto Calderoli afferma: " Siamo in lutto , perche' l'azione di Garibaldi e dei Savoia hanno fatto il male soprattutto della Padania". Cosi, nessun esponente del Carroccio ha partecipato a questo importante anniversario.

Loro , intenti a far parte del Parlamento Italiano, non credendo affatto nella democrazia e nella repubblica italiana; loro che sputano, nel vero senso della parola, su tutti gli abitanti italici che non abitano al Nord ( mi domando: ma come può un elettore del sud Italia votare per lo stesso schieramento dove c'è un Calderoli che lo insulta dalla mattina alla sera???).

Misteri dell'elettorato della destra populista.

Intanto noi, amanti veri dell'indipendenza e dell'unità  d'Italia, della democrazia e della repubblca italiana, apprezziamo e sosteniamo con forza le parole del Presidente della Repubblica: "Siamo qui per rendere omaggio ad una figura del passato storico, ma anche espressione delle idealità ancora vive della democrazia italiana ". "Sono molto contento
-ha aggiunto Napolitano- della cerimonia e della restituzione del busto di Garibaldi al luogo più solenne del Senato"
(come tutti sanno, il busto era stato tolto dal governo Berlusconi!)

Importanti anche le parole del Presidente della Camera, Fausto Bertinotti: " la lotta per la causa nazionale è stata per Garibaldi soprattutto lotta per la liberazione dall'oppressione politica e sociale " e che per lui "il riscatto del popolo e dei lavoratori avrebbe dovuto essere il naturale corollario della condizione di indipendenza". Forte di queste convinzioni, afferma il presidente della Camera, "Garibaldi ha aderito a tutte le battaglie progressiste del suo tempo nell'ottica di un socialismo umanitario alimentato, piuttosto che dagli schemi dell'ideologia, dall'immediata consapevolezza dell'uguaglianza e della pari dignità di tutti gli esseri umani".

Ma i leghisti cosa hanno nella testa si può sapere? Che se ne andassero da questa Italia che tanto odiano (anche qui mi domando come può un elettore della destra estrema, o di Alleanza Nazionale, votare per una coalizione dove c'è un Bossi qualsiasi che è stato condannato per vilipendio alla bandiera italiana e che ha affermato: "Quando vedo il tricolore mi incazzo. Il tricolore lo uso per pulirmi il culo " ). Vergogna.





 

Ultime cose
Il mio profilo

IL MIO CREDO - I MIEI VALORI
Anpi
Resistenza Italiana
***
***
***
OFFICINA DEMOCRATICA
RinascitaNazionale
LouMogghe
EclissiDiSole
EmaeTizi
GianniGuelfi
CastenasoForever
Andryyy
LopinioneDiFabio
Erlkonig
ParteAttiva
Pistorius
Tilt64
PoliticaOggi
***
***
***
IO E LA POLITICA
Antonio Di Pietro
La Mia Lista Elettorale
Idv Lazio
Il Mio Municipio (XV°Roma)
***
***
LE MIE LETTURE
La Repubblica
Corriere della Sera
L'Unità
L'Espresso
Marco Travaglio
Viva Marco Travaglio
Lav
Corrado Guzzanti
Beppe Grillo
***
***
BLOG CONSIGLIATI
MaiDireVideo
LoScarabocchioComicomix
IlPopoloSovrano
Democonvinto
TerrorPilots
Tisbe
Daw
MarioAdinolfi
IlBlogDiLameduck
IoTocco
DariosBlog
TestamentoDiUnBuffone
LineaGoticaFight
M1979
RizzoCitizen
Psiche&Soma
IlRock
Trashopolis
Politbjuro
InRilievo
AlessioinAsia
LaPennaCheGraffia
IlRusso
Ciclofrenia
ValentinoPiglionica
TimoteoCarpita
BiancaBerardicurti
SonoLaico
QualcosaDiRiformista
Valigetta
GaetanoAmato
ErmannoLombardo
Santilli
StefanoMentana
GBestBlog
Alsom
Fradik
IlCogito
LuigiRossi
RossoAntico
ECarta
BadKlaus
DanieleSorelli
Triton
Zenigada
PennaRossa
NuovaLibertalia
IdeaTeatro
Costantinopolis
TgWeb
MatteoMacchia
PerSbaglio
Collettivo-Carrara
IlMale
Illaicista
WatchDogs
Slasch16
FestadAprile
GDFollonica
PausaCafè
DjSeven
LazzaroBlu
Rojarosevt
FreeVoice
StefanoSoro
nnhocapito
Blues-Vince
WinstonSmith
Notes-Bloc
Zadig
Comunicando
Eye
AndreadiDue
ChiTifaItaliaVotaNO
Image
CampidoglioPulito
LiberolAnima
Sciacc
Minima_Moralia
Candalu
Myrrdin
NicoBlog
ManuBlog
Venere
***
***
***
I MIEI ARTICOLI/POST MIGLIORI
Il primo post
Il candidato municipale (io)
Campioni del mondo
Per una notte capo-ultrà
Taxi? No, grazie
GenerazioneU
Quando ho sbugiardato Fini
Il primo girotondo fascista
Gli auguri a Berlusconi? Mai
La prima finanziaria di Prodi
La sindrome dei comunisti
Lista Civica Roma per Veltroni
OfficinaDemocratica
Worldwide press freedom
L'Eredità di Berlusconi
Manifestazioni poco riuscite
Gli italiani? Superficiali
Il malore di Berlusconi
L'Adunata fascista-forzista
Il ritorno dei pecoroni
L'Italia che sarà, grazie Prodi
Contro i commercianti
Eccoli, i fascisti
Diliberto VS Berlusconi
Sulle dimissioni di Prodi
Il male minore
La fiducia a Prodi
I miei amici fascisti-forzisti
La differenza tra noi e loro
Er pecora
Chi evade le tasse
Contro il fascismo e il neofascismo
Qualcosa cambia
La quiete dopo la tempesta
La guerra ed il lavoro
IL 25 aprile
Il conflitto d'interessi
Sulla vittoria di Sarkozy
Antifascista
Successo per RinascitaNazionale
Coraggio laico
Silvio, il cattolico
Coerenza e Berlusconi
IL 2 giugno in Italia
Bush a Roma
Fate piangere gli evasori
L'uomo nuovo
La violenza squadrista
Berluscagate
Lo scontrino fiscale
La nave ed il timone
Eccoli, gli evasori fiscali
L'arte del chiagni e fotti
Contro i rigurgiti di fascismo
Io, come Giorgio Bocca
Gli stranieri e lo scontrino fiscale
Berlusconi e la libertà
Io non posso entrare
Lettera a Bossi
L'incoerenza di Fini
V-day: io c'ero
Italia, paese dei furbi
Un prodiano convinto
La seconda Finanziaria di Prodi
L'informazione in Italia
Per non dimenticare
Se non li conoscete
Tra pecorones e democratici
Boia chi molla?
IL Vaticano veste Prada
La rinascita di Kilombo
Ciao, Enzo Biagi



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     aprile        giugno