.
Annunci online

RinascitaNazionale
Blog della sinistra italiana, Patriottica e Partigiana (a cura di Claudio Barocci)
 
 
 
 
           
       




Google





SCAMBIO LINK (clicca qui)

NUOVO FORMAT: ARTICOLI UNICI































"LA REPUBBLICA ITALIANA E' FONDATA SUI VALORI DELLA RESISTENZA PARTIGIANA".

"L'AMOR PATRIO E' SEMPRE APPARTENUTO ALLA SINISTRA ITALIANA: DAL RISORGIMENTO ALLA RESISTENZA".


Una d'arme, di lingua, d'altare,
di memorie, di sangue e di cor.

(A. Manzoni, Marzo 1821)



Qui si fa l'Italia o si muore!












"GRAZIE EROI DELLA PATRIA"



 
16 febbraio 2007

NON TOCCATEGLI BERLUSCONI, ALTRIMENTI SARA' L'INFERNO




Si sa, tutti i politici del centro-destra hanno una riverenza estrema nei confronti del Cavalier Bugiardoni. Mai si sono permessi di "disobbedire" al padrone, ne tantomeno, di criticare qualche sua "uscita" fuori luogo, quelle che lo hanno reso un ottimo animatore turistico.

Figuratevi cosa potrebbe accadere se un "Diliberto" si permettesse di dire: "Berlusconi ci fa schifo".
Purtroppo, come ho scritto ieri, il fattaccio è già avvenuto:
http://rinascitanazionale.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1364950

Apriti cielo: tutta la Casa delle Libertà  (sempre quelle di Berlusconi non degli altri) ha cominciato a scendere in campo per "attaccare" il segretario del partito dei comunisti italiani.
E' sorta tra i "berluscones" una gara  a chi difendesse e vendicasse meglio l'orgoglio ferito del Duce di Arcore.

C'è chi parla di linguaggio "becero e irresponsabile" e aggiunge che Diliberto "istiga a delinquere". 
Il vicepresidente dei deputati di Fi, Enrico La Loggia, definisce quella di Diliberto "volgarità espressiva che ripugna ai canoni di un dibattito politico anche aspro e alimenta pericolose forme d'odio". L'azzurro Osvaldo Napoli coglie la palla al balzo per definire Diliberto come un compagno di strada dei terroristi: «Un oggettivo sostenitore di chi fa seguire a espressioni di odio la pressione sul grilletto di una pistola o di un mitra. Chi legge o ascolta Diliberto d'ora in avanti sa con chi ha a che fare». Paolo Bonaiuti, il portavoce dell'ex presidente del Consiglio, è il primo a farsi sentire: «Diliberto è un burocrate di altri tempi che con il suo forbito eloquio illustra il rispetto verso gli altri, lo spirito di tolleranza, la capacità di governare se stesso e la sua parte politica. E quando si parla di altri tempi è ovvio che si intendono quelli di Giuseppe Stalin». «L'infimo livello delle parole usate dall'onorevole Diliberto dimostra in maniera evidente lo scadimento politico di alcuni pezzi di questa pseudomaggioranza», tuona Renato Schifani (FI). Sandro Bondi (FI) invece, si è scagliato contro Roberto Del Bello, attuale collaboratore del sottosegretario all'Interno Francesco Bonato (Prc, delega alle autonomie locali), che negli anni Ottanta ha scontato 4 anni e mezzo di carcere per la sua partecipazione alla banda armata delle Brigate Rosse. Del Bello, che ha sempre negato la sua appartenenza alle Br, ha avuto la riabilitazione, si è laureato due volte e ha messo su famiglia: «Sono indignato. Qui si calpesta l'articolo 27 della Costituzione sulla funzione rieducativa della pena. Sono un cittadino che ha i diritti di tutti gli altri, anche quello all'oblio. Credo che stavolta querelerò Bondi perché si è voluto usare il mio nome in un contesto, come quello del dibattito sull'operazione di prevenzione compiuta in questi giorni dalla polizia, in cui io non c'entro niente».

Bondi si sa, va sempre oltre. Bondi è fatto cosi.

Purtroppo mi mancano le dichiarazioni di Vito e della Bertolini. Chi me le può rimediare?
Per ora la mia dichiarazione preferita è quella di Bonaiuti. Ma Cicchitto che fine ha fatto?
E Bozzo?

Non riesco a spiegarmi questo accanimento contro un leader dell'opposizione che dal 1994 non ha mai detto una cosa fuori luogo. Leggiamo insieme:

Soffro a pensare a qualcuno dell'Unione che partecipa a un vertice del G8. Se penso a qualcuno dell'altra parte seduto al tavolo nei miei panni con Bush, Putin e Blair francamente mi sento male. (dal Corriere della Sera, 30 agosto 2005)

La sinistra sta sempre dalla parte sbagliata. È stata contro Hitler  ma non contro Stalin. Certo, non sono così cieco da non saper distinguere Stalin da Fassino... Fassino poi è così magro e non ha i baffi. (da la Repubblica, 3 febbraio 2005)

Se la sinistra andasse al governo il risultato sarebbe miseria, terrore e morte, come accade in tutti i posti dove governa il comunismo. (dal Corriere della Sera, 17 gennaio 2005)

Questi giudici sono doppiamente matti! Per prima cosa, perché lo sono politicamente, e secondo sono matti comunque. Per fare quel lavoro devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno quel lavoro è perché sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana. (da la Repubblica, 5 settembre 2003)

[Riferendosi a Prodi] Ho bisogno di un killer. Ma non c'è nessuno disposto a farlo, al momento. (da Libero, 21 novembre 2006)

Ho troppa stima dell'intelligenza degli italiani per pensare che ci siano in giro così tanti coglioni che possano votare facendo il proprio disinteresse. (Roma, assemblea degli associati di Confcommercio, 4 aprile 2006)

Insistono ancora nel dire che io ho affermato che i comunisti mangiavano o mangiano i bambini. Continuano a ripeterlo. Allora, leggetevi il libro nero del comunismo: troverete che sotto la Cina di Mao non li mangiavano, ma li facevano bollire per concimare i campi. È una cosa orrenda... ma purtroppo è vera. (alla manifestazione di Napoli alla Mostra d'Oltremare, 26 Marzo 2006)

[Riferendosi ai magistrati] Ahimè, sono sicuro che hanno idee radicate nel passato, nella scuola di Mosca e se andassero a Cuba sono sicuro che tornerebbero solo dopo aver fatto turismo sessuale e senza avere imparato niente. (da la Repubblica, Modena, 4 febbraio 2006)

POTREI CONTINUARE ALL'INFINITO...MA PER SALVAGUARDARE LA SALUTE DEGLI ELETTORI DI CENTRO-DESTRA PREFERISCO FERMARMI.

L'ODIO L'HA SEMINATO IL VOSTRO PADRONE. VERGOGNA!





permalink | inviato da il 16/2/2007 alle 10:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (67) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

IL MIO CREDO - I MIEI VALORI
Anpi
Resistenza Italiana
***
***
***
OFFICINA DEMOCRATICA
RinascitaNazionale
LouMogghe
EclissiDiSole
EmaeTizi
GianniGuelfi
CastenasoForever
Andryyy
LopinioneDiFabio
Erlkonig
ParteAttiva
Pistorius
Tilt64
PoliticaOggi
***
***
***
IO E LA POLITICA
Antonio Di Pietro
La Mia Lista Elettorale
Idv Lazio
Il Mio Municipio (XV°Roma)
***
***
LE MIE LETTURE
La Repubblica
Corriere della Sera
L'Unità
L'Espresso
Marco Travaglio
Viva Marco Travaglio
Lav
Corrado Guzzanti
Beppe Grillo
***
***
BLOG CONSIGLIATI
MaiDireVideo
LoScarabocchioComicomix
IlPopoloSovrano
Democonvinto
TerrorPilots
Tisbe
Daw
MarioAdinolfi
IlBlogDiLameduck
IoTocco
DariosBlog
TestamentoDiUnBuffone
LineaGoticaFight
M1979
RizzoCitizen
Psiche&Soma
IlRock
Trashopolis
Politbjuro
InRilievo
AlessioinAsia
LaPennaCheGraffia
IlRusso
Ciclofrenia
ValentinoPiglionica
TimoteoCarpita
BiancaBerardicurti
SonoLaico
QualcosaDiRiformista
Valigetta
GaetanoAmato
ErmannoLombardo
Santilli
StefanoMentana
GBestBlog
Alsom
Fradik
IlCogito
LuigiRossi
RossoAntico
ECarta
BadKlaus
DanieleSorelli
Triton
Zenigada
PennaRossa
NuovaLibertalia
IdeaTeatro
Costantinopolis
TgWeb
MatteoMacchia
PerSbaglio
Collettivo-Carrara
IlMale
Illaicista
WatchDogs
Slasch16
FestadAprile
GDFollonica
PausaCafè
DjSeven
LazzaroBlu
Rojarosevt
FreeVoice
StefanoSoro
nnhocapito
Blues-Vince
WinstonSmith
Notes-Bloc
Zadig
Comunicando
Eye
AndreadiDue
ChiTifaItaliaVotaNO
Image
CampidoglioPulito
LiberolAnima
Sciacc
Minima_Moralia
Candalu
Myrrdin
NicoBlog
ManuBlog
Venere
***
***
***
I MIEI ARTICOLI/POST MIGLIORI
Il primo post
Il candidato municipale (io)
Campioni del mondo
Per una notte capo-ultrà
Taxi? No, grazie
GenerazioneU
Quando ho sbugiardato Fini
Il primo girotondo fascista
Gli auguri a Berlusconi? Mai
La prima finanziaria di Prodi
La sindrome dei comunisti
Lista Civica Roma per Veltroni
OfficinaDemocratica
Worldwide press freedom
L'Eredità di Berlusconi
Manifestazioni poco riuscite
Gli italiani? Superficiali
Il malore di Berlusconi
L'Adunata fascista-forzista
Il ritorno dei pecoroni
L'Italia che sarà, grazie Prodi
Contro i commercianti
Eccoli, i fascisti
Diliberto VS Berlusconi
Sulle dimissioni di Prodi
Il male minore
La fiducia a Prodi
I miei amici fascisti-forzisti
La differenza tra noi e loro
Er pecora
Chi evade le tasse
Contro il fascismo e il neofascismo
Qualcosa cambia
La quiete dopo la tempesta
La guerra ed il lavoro
IL 25 aprile
Il conflitto d'interessi
Sulla vittoria di Sarkozy
Antifascista
Successo per RinascitaNazionale
Coraggio laico
Silvio, il cattolico
Coerenza e Berlusconi
IL 2 giugno in Italia
Bush a Roma
Fate piangere gli evasori
L'uomo nuovo
La violenza squadrista
Berluscagate
Lo scontrino fiscale
La nave ed il timone
Eccoli, gli evasori fiscali
L'arte del chiagni e fotti
Contro i rigurgiti di fascismo
Io, come Giorgio Bocca
Gli stranieri e lo scontrino fiscale
Berlusconi e la libertà
Io non posso entrare
Lettera a Bossi
L'incoerenza di Fini
V-day: io c'ero
Italia, paese dei furbi
Un prodiano convinto
La seconda Finanziaria di Prodi
L'informazione in Italia
Per non dimenticare
Se non li conoscete
Tra pecorones e democratici
Boia chi molla?
IL Vaticano veste Prada
La rinascita di Kilombo
Ciao, Enzo Biagi



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     gennaio        marzo